salumi senza glutine

Cosa c’entra i glutine coi salumi?

Come ci finisce il glutine nei salumi? Sembra incredibile che oggi si debba precisare “salumi senza glutine”.

I salumi di ieri e i salumi di oggi

Una volta (fino a mezzo secolo) fa i salumi si facevano con carne di suino, sale e spezie (finocchietto selvatico, pepe nero a chicchi, polvere di peperone e peperoncino e via dicendo). Una volta insaccati, venivano lasciati stagionare in locali adatti e conservati o sotto sugna (strutto) o sott’olio per circa un anno. O meglio, fino a quando non si sacrificava l’altro suino per ricavarne altri salumi, il che di solito avveniva più o meno dopo un anno.

Oggi nonostante la nostra epoca sia tecnologicamente più evoluta (celle frigo, controllo delle temperature, dispositivi sanitari all’avanguardia) le industrie agroalimentari ci raccontano la storiella dei salumi impossibili da conservarsi senza nitriti e nitrati. Senza conservanti, si rischierebbe una proliferazione di botulino. Con questa scusa, troviamo di tutto nei salumi. Un concentrato di sostanze che non hanno niente a che vedere con i salumi. Ci ritroviamo perfino il glutine nei salumi.

Ti sei mai chiesto come mai la maggior parte dei salumi oggi contiene glutine, anche se sull’etichetta non è riportato l’uso della farina di frumento? Te lo spiego io.

Perché l’industria non produce salumi senza glutine

Se leggi l’etichetta, fra gli ingredienti usati troverai il latte in polvere, che serve alle industrie agroalimentari per amalgamare gli impasti di carne di scarsa qualità. Il latte in polvere oltre al lattosio contiene glutine, perché per lavorare il latte e farlo diventare polvere si usa la farina di frumento.

Come vedi, il glutine, il lattosio e i conservanti servono alle industrie alimentari per produrre salumi a partire da carni di bassa qualità. Come spiego nel mio post sui salumi genuini senza conservanti, se si usa carne di qualità lavorata fresca in condizioni igienico sanitarie ottimali non c’è alcun bisogno di conservanti, lattosio o glutine nei salumi.

Se interessa saperne di più, scarica il mio e-book Mangia sano, vivi più di 100 anni Se vuoi, puoi. Ma se soprattutto ti interessa cambiare le tue abitudini, scegli di mangiare cibi genuini per difendere la tua salute. Scegli di comprare dai contadini e dai piccoli produttori: visita il sito Solo cibi genuini: consegniamo a casa tua con un click.

Condividi ora